Detrazioni fiscali 2017

La legge di stabilità del 2017 ha prolungato la detrazione IRPEF del 50% fino al 31/12/2017.

Per alcuni prodotti che noi produciamo si può richiedere la detrazione del 50% che verrà portata in diminuzione del imposta lorda dovuta per 10 anni a partire dalla dichiarazione dei redditi del 2017.

Esempio: sostenendo una spesa di 10.000,00 euro, spetta una detrazione di 5.000,00 euro spalmata in 10 anni a partire dal 2017. Ad esempio da un’imposta lorda (derivante dal calcolo della dichiarazione fiscale) di 1.300,00 euro posso detrarre la cifra di 500,00 euro (detrazione 5,000 /10 anni) pagando quindi solamente 800,00 euro.

I lavori ammessi alla detrazione sulle ristrutturazioni edilizie sono, tra glia altri:

  • Lavori per interventi relativi alla realizzazione di autorimesse pertinenziali
  • Lavori volti a garantire la sicurezza della casa da furti e aggressioni

Quindi i prodotti da noi costruiti per i quali conviene richiedere la detrazione sono:

porte da garage (basculanti, serrande scorrevoli e a battente purché il garage sia pertinenziale), porte blindate, cancelletti riducibili istallati alle finestre e porte finestre.

 

Per usufruire di tale detrazione bisogna:

A – Indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali e, se i lavori sono effettuati dal detentore, gli estremi di registrazione dell’ atto che ne costituisce il titolo.

B – Conservare  ed esibire a richiesta degli uffici i seguenti documenti :

  • le abilitazioni amministrative in relazione alla tipologia di lavori da realizzare (concessione, autorizzazione o comunicazione di inizio lavori). Se queste abilitazioni non sono previste è sufficiente una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui deve essere indicata la data di inizio dei lavori e attestare che gli interventi di ristrutturazione edilizia posti in essere rientrano tra quelli agevolabili ( modello in fondo pagina ) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTO NOTORIO
  • domanda di accatastamento per gli immobili non ancora censiti;
  • ricevute di pagamento dell’Ici/Imu, se dovuta;
  • delibera assembleare di approvazione dell’esecuzione dei lavori e tabella millesimale di ripartizione delle spese per gli interventi riguardanti parti comuni di edifici residenziali;
  • in caso di lavori effettuati dal detentore dell’immobile, se diverso dai familiari conviventi, dichiarazione di consenso del possessore all’esecuzione dei lavori;
  • comunicazione preventiva contenente la data di inizio dei lavori  da inviare all’Azienda Sanitaria Locale,  se obbligatoria, secondo le disposizioni in materia di sicurezza dei cantieri;
  • fatture e ricevute fiscali relative alle spese effettivamente sostenute;
  • ricevute dei bonifici di pagamento.

C – Inviare all’Azienda Sanitaria Locale competente per territorio una comunicazione (con raccomandata A.R. o altre modalità stabilite dalla Regione) se c’è obbligo di tale notifica, con le seguenti informazioni:

  • generalità del committente dei lavori e ubicazione degli stessi;
  • natura dell’intervento da realizzare;
  • dati identificativi dell’impresa esecutrice dei lavori con esplicita assunzione di responsabilità, da parte della medesima, in ordine al rispetto degli obblighi posti dalla vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro e contribuzione;
  • data di inizio dell’intervento di recupero.

D – Pagare mediante BONIFICO (è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale) da cui risultino:

  • causale del versamento ( pagamento fatt . n. del ), con riferimento alla norma (articolo 16 -bis del Dpr 917/1986);
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione (il proprio codice fiscale);
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento (p.i ditta fabbri dino 01356220457).

Rimane sempre valida, anche in caso di utilizzo della detrazione irpef, la riduzione del’iva al 4% per costruzione delle prime case e dell’iva al 10% in caso di ristrutturazione con indicazione della concessione edilizia.

 

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 del DPR n. 445/2000, sotto la propria responsabilità il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………., nato/a il…………………………….., a………………………………, residente in…………………………………………………………………………….
via/piazza………………………………………………..codice fiscale……………………………………………
consapevole delle sanzioni civili e penali previste dall’ art. 76, DPR n. 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. 75, DPR n. 445/2000,

DICHIARA
on riferimento alla unità immobiliare di categoria catastale…………, ubicata nel comune di……………………………………., in via……………………………………….n………, codice catastale ……………………….foglio……………….., particella…………………., sub…………………..,
-che sono state sostenute spese per interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi iniziati in data ___/___/_____;

-che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili ai sensi della legge 449/1997 e successive proroghe e integrazioni sebbene non necessitano di alcun titolo abilitativo ai sensi della normativa edilizia vigente.
Si allega fotocopia documento in corso di validita’.

Luogo e data
firma_________________________________

 

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 del DPR n. 445/2000, sotto la propria responsabilità il/la sottoscritto/a ……………………………………………………………………., nato/a il…………………………, a……………………………..(………), residente in ………………………………………………………..(…….)
via/piazza………………………………………………………..codice fiscale………………………………………
consapevole delle sanzioni civili e penali previste dall’ art. 76, DPR n. 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. 75, DPR n. 445/2000,

DICHIARA
con riferimento alla unità immobiliare di categoria catastale………….., ubicata nel comune di……………………………………………, in via…………………………………………………n………,
codice catastale …………………….foglio……………….., particella…………………, sub………………..,

-che sono state sostenute spese per realizzazione di autorimessa pertinenziale alla su citata unità immobiliare iniziati in data ___/___/20__;

-che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili ai sensi della legge 449/1997 e successive proroghe e integrazioni sebbene non necessitano di alcun titolo abilitativo ai sensi della normativa edilizia vigente.
Si allega fotocopia documento in corso di validita’.

Luogo e data
firma_________________________________

By | 2017-05-04T18:31:45+00:00 maggio 4th, 2017|news|0 Comments